Dove il Mediterraneo ha una stella in più

Dove il Mediterraneo ha una stella in più

Dove il Mediterraneo ha una stella in più

Dove il Mediterraneo ha una stella in più

Dove il Mediterraneo ha una stella in più

Dove il Mediterraneo ha una stella in più

Dove il Mediterraneo ha una stella in più

Dove il Mediterraneo ha una stella in più

La cucina,
storia d’amore e dedizione

Una stella Michelin che rivaleggia con le stelle delle serate capresi. Nel cuore di Punta Tragara, sospeso tra natura e cielo, Le Monzù vi propone un percorso nell’eccellenza della cucina mediterranea nello scenario incomparabile di una vista a perdita d’occhio sulla meraviglia di quest’isola. Dai pranzi e le cene che coniugano tradizione e ricerca, fino alle ricche colazioni, Chef Lionetti – un caprese doc – vi guiderà alla scoperta dei sapori, gli aromi, i profumi del territorio, con un flair internazionale.

La cucina,
storia d’amore e dedizione

Una stella Michelin che rivaleggia con le stelle delle serate capresi. Nel cuore di Punta Tragara, sospeso tra natura e cielo, Le Monzù vi propone un percorso nell’eccellenza della cucina mediterranea nello scenario incomparabile di una vista a perdita d’occhio sulla meraviglia di quest’isola. Dai pranzi e le cene che coniugano tradizione e ricerca, fino alle ricche colazioni, Chef Lionetti – un caprese doc – vi guiderà alla scoperta dei sapori, gli aromi, i profumi del territorio, con un flair internazionale.

La meticolosa selezione degli ingredienti e la creatività della cucina napoletana incontrano l’autenticità della tradizione caprese, per un inconfondibile menu tra terra e mare. L’ambientazione perfetta per una cena romantica, un pranzo corroborante, o per un evento. E la stessa eccellenza si ritrova nei servizi catering di Le Monzù. Il titolo con cui gli aristocratici napoletani di un tempo chiamavano i loro chef francesi: da sempre, un connubio fra tradizione, sperimentazione e qualità.

Tra i piatti piatti di Chef Lionetti, il favoloso ragù di polpo che condisce i mezzipaccheri o la pasta mista – ben 14 tipi, selezionati uno per uno – con astice blu, patate e provola affumicata dei Monti Lattari. O ancora, il tortino di alici con melanzane, formaggio e lamelle di tartufo estivo o il dentice con panure verde con le erbe tipiche di Capri.

Location e vista

I “Monzù”, storpiatura dialettale del francese “Monsieur”, era il termine con cui venivano chiamati i grandi cuochi che lavoravano presso le corti delle famiglie aristocratiche napoletane tra il XIII e il XIX secolo. La stessa signorilità si ritrova negli ariosi interni ed attenzione ai dettagli.

Le ampie vetrate incorniciano il mare di Capri, i celebri Faraglioni e la vegetazione lussureggiante presente sulle maestose pareti di roccia che incastonano la baia. La terrazza affacciata sul meraviglioso panorama impreziosisce un luogo incantevole dove gustare i piatti dello Chef Luigi Lionetti in completa armonia con la natura circostante.

Location e vista

I “Monzù”, storpiatura dialettale del francese “Monsieur”, era il termine con cui venivano chiamati i grandi cuochi che lavoravano presso le corti delle famiglie aristocratiche napoletane tra il XIII e il XIX secolo. La stessa signorilità si ritrova negli ariosi interni ed attenzione ai dettagli.

Le ampie vetrate incorniciano il mare di Capri, i celebri Faraglioni e la vegetazione lussureggiante presente sulle maestose pareti di roccia che incastonano la baia. La terrazza affacciata sul meraviglioso panorama impreziosisce un luogo incantevole dove gustare i piatti dello Chef Luigi Lionetti in completa armonia con la natura circostante.

Dress code

Per godere al meglio l’esperienza di Le Monzù, la cena richiede un abbigliamento casual elegante. Pantaloni lunghi e camicia sono i benvenuti. Vi chiediamo cortesemente di non indossare pantaloni corti, camicie senza maniche o sandali infradito.